venerdì 15 ottobre 2010

Dentro di me

C'è una tristezza che riaffiora prepotente.
E' dentro di me e non serve cercare di cacciarla da dove non potrà mai andarsene.
Lei è parte di me, come i miei occhi, le mie mani, il mio cuore.
Quando decide di emergere dall'oscurità si presenta con una forza inarrestabile, infischiandosene di tutto ciò che la circonda.
A volte mi lascio andare pensando d'essere io il più debole e che sia impossibile sconfiggerla.
Altre volte la considero semplicemente una forma di energia, la forza impetuosa del vento che soffia nella direzione sbagliata.
Non resta che ammainare le vele......prima o poi il vento cambierà.
...

1 commento:

  1. io la chiamo nostalgia: imbrigliarla e usarla, l'unica via....

    RispondiElimina