martedì 21 giugno 2011

Quelli che ci piace la banda

Rigidamente rigido.
Lentamente lento.
Riparto con un antipasto corsaiolo di venti minuti.
Ritornando sul binomio tecnologia/natura, mi nutro con il primo fico della stagione ed esprimo un desiderio: voglio una banda. La voglio tutta per me, sempre disponibile, non impegnata.
Una banda larga, veloce, reattiva.
Il fico dà più soddisfazioni della lampada di Aladino e nel Villaggio spuntano le antenne Wi-Fi.
Aggiorno il blog, smanetto in Outlook nel vano tentativo di smaltire la corrispondenza lavorativa.
Prima di mangiarlo domani chiederò al fico un secondo desiderio:
vorrei che Nafta la smettesse si usare la banda degli altri.
...

5 commenti:

  1. Eih! Io ho la Panda non la banda.

    RispondiElimina
  2. Appunto, la Panda é tua ed ha 4 ruote. Accontentati di quella.

    RispondiElimina
  3. Qualche accordo al piano lo so fare,
    ma se Guerriero volesse cantare?

    RispondiElimina
  4. Da quel che racconta il Guerriero è più portato per la tromba.

    RispondiElimina
  5. ha trombar son forte,chiedere in giro!!!

    RispondiElimina