sabato 15 ottobre 2011

Mai Straca

Posso anche raccontare di non crederci.
Sarà il pudore, il voler per forza  mediare con il pensiero degli altri o magari solamente il gioco delle parti.
Fatto sta che esattamente da dieci anni sto vivendo un Amore ragionato, sereno. Un rapporto basato sul rispetto e sulla fiducia.  Nella vita rifuggo dalle montagne russe, quelle che appena ti sembra di aver raggiunto il paradiso ti ritrovi a picco con il cuore in gola.
Perché per un pilota continuamente in viaggio é importante sapere che Lei non lo tradirà.
Vorrei che non accadesse mai, ma quando succederà desidero ricordarla per sempre.
Penso ad una targa da apporre sulla colonna che delimita il mio posto macchina condominiale.
L'immagine scolpita del contachilometri ed una scritta: "MAI STRACA".

Trecentoquarantamila e la voglia di ricominciare

...

4 commenti:

  1. Lei ma tu? Ieri sera ti sei perso una grande interpretazione, ma capisco, io non son testimone presente delle tue prestazioni podistiche tu delle mie poetiche.
    Dovremo trovare un'accordo.

    RispondiElimina
  2. Purtroppo ieri sera ero impegnato in una conferenza stampa.
    Londra 2012 é sempre più vicina e Federica vorrebbe che fossi io a portare la bandiera azzurra nella cerimonia di apertura dei Giochi.
    Domani, dopo la polenta e renga di Mozzecane Canemozze, volerò a Roma per parlarne con il Presidente Federale.
    Sono stufo di essere trattato come un atleta-oggetto.

    RispondiElimina
  3. L'Ossimoro Brady Ostrich pare voglia addirittura partecipare alle Olimpiadi..le infermiere della Clinica Ferovecio sono pienamente soddisfatte delle cure prestate...che voglia usufruire del trasporto pubblico londinese????

    RispondiElimina
  4. mangiafuoco defunto15 ottobre 2011 18:42

    fagagna fagagna fagagna fagagna!!!!

    RispondiElimina