sabato 27 febbraio 2010

Che botta!

...
Finalmente sole. E' ora di uscire con la squadra di ciclisti.
Partiamo in una ventina dal salotto buono di Verona e a Parona inizia l'andatura da GranFondo. Dopo pochi km da dietro si sentono delle urla. La gentile richiesta di rallentare perviene rabbiosa dalle retrovie: è la prima uscita ufficiale ed il gruppo si realizza quando i ciclisti viaggiano compatti.
Ma io ero con i disperati che in testa menavano alla grande: la gamba c'è.
Andiamo incontro a questa meravigliosa giornata di sole senza cedimenti. Rimango staccato in una salitella da Marco Caco, pochi metri ma è chiaro che in estate dovrò soffrire in montagna.
A Punta San Vigilio dietro front e ritorno verso casa dopo pit stop per caffè in quel di Garda.
Sarà anche una delle prime pedalate dell'anno ma mi sento benissimo. Gamba tonica e fiato quasi adeguato. A Bussolengo prendiamo la ciclabile che affianca il canale artificiale.
Ho la visione della strada parzialmente ostruita dai ragazzi davanti a me.
Oppure sarà solo perché sono un coglione, sta di fatto che sbatto violentemente contro il paletto che impedisce l'accesso alla ciclabile a macchine e quadrupedi.
Una botta della Madonna.
Sono a terra senza neanche capire con quale parte della bici e del corpo abbia impattato l'ostacolo.
I ragazzi mi aiutano a rimettermi in sella:
- tutto bene, sono ancora intero, almeno credo....
Gli ultimi km sono da panico. Trattengo le lacrime perché non sono certo che i bradipi piangano. Lascio la bici in garage ed il braccio mi fa così male che non riesco nemmeno ad allentare il cinturino del Garmin dal supporto sul manubrio.
Quello che mi preoccupa di più è l'avanbraccio dolorante....l'importante è che non venga compromessa la possibilità di scrivere: non posso lasciare i ragazzini del BradypusTeam in balìa del loro destino.
...

6 commenti:

  1. guerrier furioso27 febbraio 2010 19:31

    el paletto non è stato visto x colpa del ragneto!certo che dio bon, te ghe ne sempre una(come el caval de gonela)con simpatia alla prossima disavventura. ciao

    RispondiElimina
  2. E' la seconda volta in quindici giorni che mi capita di andare al pronto soccorso.
    Stiramento ai muscoli flessori delle dita. Niente di rotto.
    Braccio al collo per una settimana.
    Mi raccomando, lunedì prossimo correte piano.

    RispondiElimina
  3. Capitan Brady

    cosa ci combini?

    noi siamo una tua creatura
    destinata a svanire
    senza la tua forza, che generosamente ci nutre,sostiene e motiva.

    Sei sicuro che i muscoli flessori delle dita impediscano una corsetta a
    passo Bradypusteam?

    RispondiElimina
  4. Adoro le adulazioni anche se palesemente esagerate e paradossali come quelle di Fast Furia.
    Non sono solo "i deeti" a farmi male: praticamente ho spalla e braccio bloccati.
    Oggi non riuscirei nemmeno ad infilarmi la maglietta per correre.
    Lunedì chissà.....
    Sia chiaro che in pigiama non vengo.

    RispondiElimina
  5. my brady non andare in pigiama ..anzi non mettertelo nemmeno il pigiama cosi sarai subito pronto
    p.s. cosa avete capito? pronto per andare a correre lunedi ..cioè spero
    p.s. del p.s. in 15 giorni due volte al prontosoccorso
    qui "gatta" ci cova

    :)
    denise

    RispondiElimina
  6. Mi Chica, ma cosa ti sei fumata stasera?
    Vuoi farmi prendere la polmonite??

    RispondiElimina