domenica 1 maggio 2011

Borghetto, è nata una tradizione

Il percorso lo conoscevo. Una collinetta impervia da scalare, i filari delle vigne a ripararci dal sole per ampi tratti, un'altra erta dove non puoi cedere e....."le discese ardite e le risalite su nel cielo aperto e poi giù il deserto e poi ancora in alto con un grande salto. Dove vai quando poi resti sola il ricordo come sai non consola...".
Chissà se la marcia di Borghetto l'aveva corsa anche Lucio, il più grande di tutti.
E' una corsa da appuntamento fisso annuale, una di quelle che domenica non si può far nient'altro perché le tradizioni vanno rispettate.
Concludo con il ginocchio in panne, colpa della bici. L'impacco equino al momento non funziona, proverò uno stop ciclopodistico di un paio di settimane, ma devo inventarmi qualcosa.
Mica posso perdere la "forma" in questo periodo della stagione.
Stiriscia sul fondo della vasca, non ti muovere da lì. Un Triatleta sta arrivando.
...

2 commenti:

  1. I'm sorry but I read too late
    your answer and the start was very early.

    RispondiElimina