martedì 17 agosto 2010

Stato di grazia

Con la forchetta a mo' di leva basta un colpo deciso per far cantare la bottiglia di Moretti.
Avidamente faccio a brandelli il contenitore di cartone, nessuno potrà osare dividermi dalla pizza che candidamente nuda si offre al mio palato.
Ho almeno due buone ragioni per lasciarmi andare al cazzeggio godereccio: la prima l'ho scoperta stamattina quando con stupore ho constatato che la cintura dei pantaloni era diventata troppo larga.
La seconda l'ho conquistata poco prima che il sole declinasse al tramonto.
- A tutta?
- A tutta Max
Pissarota, una storia infinita. Max Formichina succhia la ruota per qualche kilometro, poi passa in testa e picchia il tamburo in modo impressionante.

- Ho commesso un grave errore Max
- Un altro?
- Io e la mia mania di condividere gioie e sofferenze
- Cazzo dici?
- La barretta Max. Non avrei dovuto darti metà della mia barretta energetica. Stai andando come un treno.
- Ma va a cagare

Saliamo con una facilità impressionante e per una volta ci aiutiamo alternandoci in testa.

- Vai Max, siamo sotto al personal best
- Secondo me in cima non ci arriviamo

Quando siamo ai meno tre ripenso alla bollitura patita la scorsa settimana sul secondo passo alpino in territorio sloveno. Ero rimasto senz'acqua e senza mangiare su strade che non conoscevo e che salivano, salivano........in crisi nera come mai mi era capitato, ho dovuto entrare in un cimitero slavo per riempire la borraccia all'immancabile fontanella.

Ma oggi la musica è diversa e nemmeno il preavviso di crampo recapitatomi da uno dei gemelli diversi è in grado di ostacolare il mio stato di grazia.
Chiudiamo insieme in 40'23" alla media spaccata dei 18 km/h, migliorando di 77 secondi il mio record ormai vecchio di un anno.
...

2 commenti:

  1. guerriero invidioso18 agosto 2010 13:58

    non ghe niente da far, con 10 de meno te vè come un treno.aspettando primavera2011|||||| mandi

    RispondiElimina